Gelato Cornetto Coop

Gelato Cornetto Coop

Avete voglia di un cornetto gelato? Il gelato senza glutine della coop è buonissimo! Il cono è croccantissimo, la crema molto cremosa e la copertura di cioccolato perfetta!

Da provare sicuramente!

Nuove farine dalla NUTRIFREE

Nuove farine dalla NUTRIFREE

Io penso che i prodotti NUTRIFREE siamo molto validi e l’azienda molto seria e
pronta ad ascoltare suggerimenti e commenti dei loro clienti. Adoro la farina MIX per Pane che mi permette di realizzare delle piadine Super buone!

…ed ora l’assortimento delle farine senza glutine  Nutrifree si è ampliato con: Farina di Riso Finimissima, Farina di Grano Saraceno Bianca e Farina di Mais per Polenta. Non ci resta che provarle!

Lo scrigno di Katja

Lo scrigno di Katja

Se vi trovate in zona, andate da Katja nel suo negozio in Franciacorta tutto dedicato al senza glutine

Lo scrigno di Katja mette a tua disposizione un servizio di consegna a domicilio per la tua spesa, tu devi solo scegliere ciò che ti piace, in negozio, al telefono, via mail o internet.

La consegna a domicilio è gratuita nei comuni di Gussago, Cellatica e Rodengo Saiano, per le altre località di Brescia e provincia verrà richiesto un contributo di € 8,00. Nel caso in cui la spesa cumulativa raggiunga tutto l’importo mensile convenzionato, il contributo della consegna sarà di € 5,00.

Potrai usufruire del tuo buono di esenzione, il modulo della spesa effettuata ti verrà fatto firmare alla consegna della spesa.

Verrà consegnata a domicilio solo la spesa di prodotti confezionati secchi.

Lo scrigno di Katja è convenzionato con asl di Bsescia

Lo scrigno di Katja

Via Milano, 66A, 25064 Mandolossa, Brescia BS

Nuovi Mix della Nutrifree

19 gennaio 2014

Nuovi Mix della Nutrifree

Mi è appena arrivato un pacco dalla Nutrifree e all’interno ho torvato 3 nuovi Mix da testare.

Mix per Pane Fibra+  Un preparato per pane ricco di fibre
Mix per Pizza Un preparato specifico per pizze

Mix Yo Un preparato per torte allo yogurt

Mi metto subito all’opera! Non vedo l’ora di provare questi nuovi mix. 🙂

Whole Foods – il supermercato americano confortevole, organic e soprattutto gluten free!!

Whole Foods

il supermercato americano confortevole, organic e soprattutto gluten free

Sono appena rientrata da New York City ed ho voglia di parlare del mio supermercato americano preferito 🙂 WHOLE FOODS

Whole Foods è nato per offrire prodotti “organic” biologici, ma è anche un
ottimo posto per trovare e gustare prodotti Gluten Free!

Molti sono i Whole Foods distribuiti in tutti gli USA. A Manhattan ne esiste uno per area.

Oltre a trovare un’ampia scelta di prodotti biologici e gluten free, Whole Foods offre anche un’area di ristoro dove ci si può comodamente sedere e mangiare.

All’interno del supermercato, c’è una grande area divisa per generi – verdure, piatti caldi, paste, dolci – dove ci si può servire riempiendo un box di cartone o super ciotole di plastica colorate. Oppure c’è un reparto gastronomia infinito con polli, carni, pesce, sushi, primi e contorni.

Una volta scelto cosa mangiare,

ci si immette in coda per pagare alle casse. Una volta pagato si può cercare una posto a sedere nell’area ristoro, munito di posate, bicchieri, tovaglioli, sale, pepe, tutte le salse possibili ed immaginabili “organic”, forni per scaldare pane, forni microwave.

Sedie, sgabelli, poltroncine, tavoli alti e piccoli, rotondi e quadrati, sono a disposizione per potere consumare il proprio pasto, e offrire la possibilità di dare un’occhiata gratuitamente ad internet con il proprio portatile, iphone o ipad e curiosare su internet, finire un lavoro, o prenotare il volo di ritorno con Alitalia! Una volta terminato di mangiare, tutto è predisposto per la raccolta differenziata.

Questo tipo di supermercato rappresenta un’oasi felice per tutti, anche per noi celiaci che possiamo decidere con facilità e tranquillità cosa gustare e provare.

Thank you WHOLE FOODS!

Pane di Silvio della FARMA&CO di Castenedolo

Pane di Silvio della FARMA&CO di Castenedolo

Finalmente ho trovato il pane!!!

Ho provato il pane fresco del laboratorio di panificazione di Silvio del Negozio senza Glutine Farma&Co di Castenedolo. Buonissimo! Complimenti Silvio!

Ho provato questo pane facendomi un BLT con Bacon ed insalata. L’ho assagiato con un buon speck, l’ho provato con un freschissimo uovo al tegamino. Questo pane ha superato tutti i miei test!

Finalmente posso dire di aver trovato un buon e “vero” pane fresco senza glutine!

Pan del Forno Schar

Pan del Forno Schar

Finalmente è arrivato un Pane da Viaggio! un buon pane da portare sembre con se fuori casa e NON ha bisogno di essere scaldato!

Assomiglia molto al pane che compro quando vado in US e che si trova in qualsiasi supermercato nel reparto prodotti freschi senza glutine.
E’ comodo, pratico, fresco e buono! FInalmente è arrivato anche in Italia! Grazie Schar! Ottimo lavoro!

Chi sono

Chi sono

Ciao il mio nome è Paola
per tutta la vita ho mangiato normalmente senza il
minimo sospetto di avere un’intolleranza alimentare.
Ma poi qualcosa è cambiato.
Ho iniziato ad avere forti dolori allo stomaco, e mi gonfiavo con la velocità
dell’ingredibile Hulck quando di arrabbia!

Dopo vari mesi di esami e test per individuare il problema ho scoperto che la
causa di tutto è solo una proteina presente in alcuni cerali, il glutine!

A marzo 2011 all’età di 40 anni mi hanno confermato di essere celiaca!

Da quel momento mi sono ritrovata ad esplorare e comprendere un mondo
nuovo, il cui unico divieto che mi è stato imposto è di seguire una dieta priva di glutine.

Scartare dalla mia alimentazione quotidiana i cereali che contengono questa
proteina dannosa per il mio organismo sembrerebbe una cosa facile se solo il
grano, sottoforma di farina di frumento, non fosse presente in molte
preparazioni culinarie Italiane e prodotti alimentari di uso comune che io adoro quali, pane, focacce, pizza, biscotti ecc. Ed ecco che mi sono ritrovata a dover
riorganizzare non solo la mia dieta alimentare ma anche la mia cucina.

Anche se sul mercato ormai ci sono prodotti alimentari privi di glutine pronti a
soddisfare qualsiasi palato, purtroppo ti ritrovi a fare i conti anche con prodotti
alimentari che all’apparenza sembrano innocui ma che in essi c’è presenza di glutine o contaminazione.

Spesso mi ritrovo con prodotti in mano ed incomincio a domandarmi: “ma questo cioccolato contiene glutine?, questa salsa?, questo salume è giusto per me?” Fortunatamente con il prontuario dell’AIC ed il nuovo sistema di
etichettatura degli alimenti riesco a gestire e capire se i prodotti sono o non
sono giusti per me.

Un’altra realtà che mi si è presentata davanti a me, è il mondo della
ristorazione in Italia ma anche in tutto il mondo.

Non tutti i ristoratori sono ben informati su come trattare un loro ospite
celiaco, oppure la struttura non è attrezzata per garantire la preparazione di piatti senza glutine.

In un primo momento avverto sempre quella strana sensazione di sentirmi diversa e mi ritrovo spesso a disagio. Ma anche in questa situazione con un po’ di pratica riesco sempre meglio a cavarmela scegliendo locali che offrono un
servizio “gluten free” certificato AIC oppure puntando su pietanze che
naturalmente non contengono glutine ed accertandomi che durante la cottura non vengono contaminate.

E da qui la decisione di aprire un blog per poter condividere con amici ed altri questa mia nuova condizione.

Voglio ringraziare Sandro che mi ha aiutato a realizzare questo mio blog e che
con grande interesse e supporto mi sta accompagnando in questo nuovo
mondo! Sempre pronto ad assaggiare con entusiasmo le mie nuove ricette
“gluten free” e scoprire nuovi locali, supermercati e ristoranti senza glutine in giro per il mondo.

Senza glutine

Senza glutine

G Free

Consigli e indirizzi per una vacanza “Gluten Free” senza preoccupazioni.

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica presente in avena, frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale.

Nel soggetto geneticamente predisposto, adulto o bambino, l’ingestione di alimenti contenenti glutine, anche se solo in piccole quantità,

determina una reazione immunitaria a livello dell’intestino tenue, dando origine a un’infiammazione
cronica che ha come conseguenza la scomparsa dei villi intestinali, accompagnata da una sintomatologia variabile da caso a caso.

La diagnosi di celiachia comporta, nel soggetto, una serie di cambiamenti esistenziali positivi.

Gradualmente scompaiono i disturbi che lo affliggono.

A fronte di questi benefici, il celiaco deve imparare a convivere con una cura “insolita”.

Eliminando dalla propria dieta pasta e pane, alimenti che nella nostra società hanno assunto un valore simbolico.

Una volta diagnosticata, la celiachia non è più una malattia, ma solo una condizione di vita.

Occorre solo imparare a condividere con le regole imposte dal “nuovo” regime alimentare.

Per facilitare la gestione della dieta celiaca, l’associazione dei pazienti, l’AIC, ha elaborato un prontuario degli alimenti in commercio “sicuri”,
sottoposto ad aggiornamento periodico.

Questo prontuario può essere scaricato anche gratuitamente per tutti i dispositivi mobili.

Il peso della restrizione alimentare si avverte in occasione dei pasti fuori casa, in vacanza, poiché, negli esercizi di ristorazione (bar, ristoranti, alberghi, b&b etc…) la disponibilità di alimenti privi di glutine è ancora molto limitata.

In questi miei viaggi intorno al mondo cercheró di fornire tutte le possibili
informazioni, consigli e indirizzi per una vacanza Gluten Free, evidenziando sia le difficoltà che i vantaggi di un turista celiaco.

Cereali senza glutine

Cereali senza glutine

Facciamo chiarezza

e impariamo a distinguere i cereali che contengono glutine da quelli che non lo contengono.

Ai primi appartengono frumento, farro, avena, segale, spelta, orzo e per quanto riguarda cereali d’importazione, kamut, triticale, bulgur e cous-cous.
Se sei celiaco devi assolutamente evitare questi cereali così come le preparazioni, anche farmaceutiche, che contengono il glutine sotto forma di addensante e di pasta per amalgamare i preparati.

In realtà esistono diverse possibilità per variare la propria alimentazione e scoprire nuovi gustosi sapori.

In che modo? Lo sapevi che esistono vari tipi di cereali che naturalmente sono privi di glutine?

Vediamo adesso quali siano e in cosa consistano le loro caratteristiche essenziali.
I cereali che naturalmente sono privi di glutine sono il riso, il mais, il grano saraceno, il miglio, l’amaranto, la quinoa, la manioca, il teff ed il sorgo.

Quali sono le loro caratteristiche principali?

Il riso è sicuramente l’alimento senza glutine più consumato al mondo. Altamente digeribile, riesce a regolare la flora intestinale. Ha molto potassio e poco sodio e quindi è veramente indicato per chi soffre di ipertensione. Ricco di molti nutrienti, aiuta a eliminare il gonfiore.

Introdotto dopo la scoperta dell’America, il mais è fonte di acido folico e vitamina B1; è dunque indicato per l’alimentazione in gravidanza e per i bambini, a partire dalla prima infanzia: la crema di mais è uno dei primi alimenti ad essere introdotti nella dieta durante lo svezzamento.
Il mais, inoltre, presentando una buona quota di ferro e di altri minerali è utile in caso di anemia.
Particolarmente digeribile e ricco di fibra alimentare, è un alleato prezioso per stomaco e intestino e facilita il rallentamento dell’assorbimento degli zuccheri, contribuendo, così, a mantenere bassi i livelli di glicemia nel sangue. Grazie alle sue proprietà contribuisce inoltre a tenere bassi i valori di colesterolo LDL, quello cosiddetto “cattivo”.

Conosciuto anche con il nome di grano nero, il grano saraceno è una pianta erbacea ricca di ferro, zinco e selenio ed è perciò molto utile per combattere il diabete e per essere utilizzato come antidoto eccezionale contro le emorragie.

Altra pianta erbacea è il miglio, che appartiene comunque ad un raggruppamento di cereali minori.
È utilizzato soprattutto per produrre farine e semoline e trova un grande impiego nella cucina macrobiotica. Contiene sali minerali, fibre e le stesse quantità di proteine del grano.
Se combinato con la gomma arabica diventa un ottimo lievitante ed è utilizzato nelle diete per celiaci nei prodotti da forno.

L’amaranto, a sua volta, è una pianta ricca di proteine che proviene dal Centro America ed ha un altissimo valore biologico per la quantità di amminoacidi che contiene.
Ha un elevato contenuto di calcio, fosforo, magnesio e ferro, contiene fibre e per questo è molto utile nella digestione e per le funzioni intestinali. È usato spesso nello svezzamento dei neonati e per le persone che hanno difficoltà ad affrontare una normale digestione.

Anche la quinoa ha origine nel continente americano ed appartiene alla famiglia delle chenopodiaceae che è la stessa degli spinaci e della barbabietola. Ha un elevato apporto calorico e notevoli proprietà nutritive: è ricco di fibre e minerali, tra cui ferro, zinco, magnesio e fosforo, oltre che di grassi insaturi.

La manioca è un arbusto originario dell’America centro-meridionale e viene coltivato nelle zone tropicali.
La parte edibile della manioca è costituita dalle sua radici: tuberi di colore bruno e dalla polpa chiara, ricchi di amido.
I tuberi della manioca possono essere cucinati come le nostre patate, vanno sbucciati molto bene e, nel caso della manioca amara, non deve mai essere mangiata cruda. Una volta lessato il tubero può essere cotto con un po’ di burro, arrostito o lavorato come purè.
La manioca ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo: è ricca di vitamine del gruppo B e la sua radice è una fonte principale di alcuni importanti sali minerali come lo zinco, il magnesio, il rame, il ferro, il manganese, il potassio, quest’ultimo ottimo regolatore dei fluidi presenti nel corpo e quindi ottimo regolatore della frequenza cardiaca.

Il teff, originario dell’Etiopia e dell’Eritrea, è un cereale sfruttato fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche e curative: i suoi benefici sulla salute sono dovuti al suo elevato contenuto di Fibre e Sali Minerali quali il Magnesio, il Calcio, il Potassio ed il Ferro. Inoltre, l’assunzione del teff permette un maggiore apporto di Vitamina C ed avendo un basso indice glicemico, è consigliato ai diabetici che possono trarne giovamento riuscendo ad abbassare i livelli di Zuccheri nel sangue.

Il sorgo, quinto cereale per importanza nell’economia agricola mondiale, è ricco di fibre ed è altamente digeribile e facilmente assimilabile.
Oltre a contenere importanti sali minerali come ferro, calcio, potassio, è ricco di vitamina B3 e vitamina E che rendono questo alimento ricco di proprietà nutritive.