Chi sono

Chi sono

Ciao il mio nome è Paola
per tutta la vita ho mangiato normalmente senza il
minimo sospetto di avere un’intolleranza alimentare.
Ma poi qualcosa è cambiato.
Ho iniziato ad avere forti dolori allo stomaco, e mi gonfiavo con la velocità
dell’ingredibile Hulck quando di arrabbia!

Dopo vari mesi di esami e test per individuare il problema ho scoperto che la
causa di tutto è solo una proteina presente in alcuni cerali, il glutine!

A marzo 2011 all’età di 40 anni mi hanno confermato di essere celiaca!

Da quel momento mi sono ritrovata ad esplorare e comprendere un mondo
nuovo, il cui unico divieto che mi è stato imposto è di seguire una dieta priva di glutine.

Scartare dalla mia alimentazione quotidiana i cereali che contengono questa
proteina dannosa per il mio organismo sembrerebbe una cosa facile se solo il
grano, sottoforma di farina di frumento, non fosse presente in molte
preparazioni culinarie Italiane e prodotti alimentari di uso comune che io adoro quali, pane, focacce, pizza, biscotti ecc. Ed ecco che mi sono ritrovata a dover
riorganizzare non solo la mia dieta alimentare ma anche la mia cucina.

Anche se sul mercato ormai ci sono prodotti alimentari privi di glutine pronti a
soddisfare qualsiasi palato, purtroppo ti ritrovi a fare i conti anche con prodotti
alimentari che all’apparenza sembrano innocui ma che in essi c’è presenza di glutine o contaminazione.

Spesso mi ritrovo con prodotti in mano ed incomincio a domandarmi: “ma questo cioccolato contiene glutine?, questa salsa?, questo salume è giusto per me?” Fortunatamente con il prontuario dell’AIC ed il nuovo sistema di
etichettatura degli alimenti riesco a gestire e capire se i prodotti sono o non
sono giusti per me.

Un’altra realtà che mi si è presentata davanti a me, è il mondo della
ristorazione in Italia ma anche in tutto il mondo.

Non tutti i ristoratori sono ben informati su come trattare un loro ospite
celiaco, oppure la struttura non è attrezzata per garantire la preparazione di piatti senza glutine.

In un primo momento avverto sempre quella strana sensazione di sentirmi diversa e mi ritrovo spesso a disagio. Ma anche in questa situazione con un po’ di pratica riesco sempre meglio a cavarmela scegliendo locali che offrono un
servizio “gluten free” certificato AIC oppure puntando su pietanze che
naturalmente non contengono glutine ed accertandomi che durante la cottura non vengono contaminate.

E da qui la decisione di aprire un blog per poter condividere con amici ed altri questa mia nuova condizione.

Voglio ringraziare Sandro che mi ha aiutato a realizzare questo mio blog e che
con grande interesse e supporto mi sta accompagnando in questo nuovo
mondo! Sempre pronto ad assaggiare con entusiasmo le mie nuove ricette
“gluten free” e scoprire nuovi locali, supermercati e ristoranti senza glutine in giro per il mondo.

Ristorante Castello Malvezzi a Brescia

Ristorante Castello Malvezzi a Brescia

La location è assolutamente straordinaria.

Le sale sono molto belle,  io e Sandro abbiamo cenato in una piccola sala intima e riservata. Bello scegliere il menu con l’iPad e approfondire la conoscenza degli ingredienti e vedere le foto dei piatti finiti.

L’ambiente si presta notevolmente a cene romantiche …forse però dovrebbero cambiare il tipo di sottofondo musicale, Cristina d’Avena non è una musica molto romantica! …o forse è stato solo un caso di quella serata! Nulla da dire sul servizio, non invadente e abbastanza attento: io, essendo celiaca, ho avvisato durante la prenotazione e per telefono mi hanno assicurato che avrebbero pensato tutto loro.

Ma quando sono arrivata il cameriere serve in tavola un vassoio con diversi tipi di pani e grissini straordinarimai ed invitanti con una attenta descrizione per ognuno di essi. “…ma io sono celiaca!!” …ed il cameriere molto gentilmente si affretta a scusarsi: “oh! mi scusi tanto, non sono stato avvisato.

Provvedo subito” …e mi porta un tiepido panino della Schar e dei piccoli grissini senza glutine. …meglio il vassoio di pane di Sandro!!!! La qualità del cibo è ottima.

Delizioso l’antipasto di Sandro (croccante di pasta brick, bagoss e funghi porcini trentini), sorprendente il risotto del castello con ortiche e fragole.

A me è piaciuto molto la lombata di coniglio cotto a bassa temperatura. Spesa più che adeguata. Assolutamente da provare!

www.castellomalvezzi.it

Ravioli agli scampi

Ravioli agli scampi

Ingredienti per 6 persone

Per la pasta:
– 250 g Mix per Pasta Nutrifree
– 3 uova grandi

Per il ripieno:
– 1 scalogno
– 200 g di scampi
– 2 patate lesse
– 30 g grana padano
– olio d’oliva extravergine
– sale e pepe

Per il condimento:
– 30 g di burro
– 3-4 foglie di salvia
– 30 g di grana padano
– sale e pepe

Per la pasta versate il Mix per Pasta Fresca nella ciotola dell’impastatrice, unite le uova e azionate l’impastatrice alla velocità minima.

Lasciate lavorare l’impastatrice fino a che non ne risulterà un composto liscio ed omogeneo.

Prelevate l’impasto dalla ciotola e avvolgetelo nella pellicola trasparente, Leggi tutto “Ravioli agli scampi”

Torta di mele senza glutine

Torta di mele senza glutine

Questa mia torta di mele senza glutine è molto semplice e rapida da preparare e il risultato è un dolce che rimane buono e soffice per diversi giorni.

Ingredienti:

150 gr. Burro
100 gr. Zucchero
1 pizzico di sale
3 uova
150 gr. Farina di riso
2 cucchiaini di lievito per dolci
3 mele golden

3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di cannella in polvere

PROCEDIMENTO:

Accendere il forno a 180 gradi.

Sbucciate le mele, levate il torsolo con l’apposito attrezzo. Tagliatele in quattro parti e riducetele a dadini, quindi mettetele in un contenitore con il succo del limone al quale avrete prima grattugiato la buccia; questa operazione serve per non fare annerire le mele.

In un contenitore, usando uno sbattitore a fruste, miscelate le uova con lo zucchero e, quando sarà completamente disciolto, unite il burro precedentemente sciolto a bagnomaria.
Unite tutti gli altri ingredienti, la scorza del limone, il lievito, sale e per ultimo versate a pioggia la farina di riso e mescolate molto bene.

Imburrate ed infarinate una tortiera da 22cm e versateci il composto. Subito dopo unite le mele precedentemente sgocciolate dal succo di limone. Per ultimo ricoprite la superfice con zucchero e cannella.

Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 50 minuti, poi sfornate la torta di mele e lasciatela raffreddare.

Consiglio:
Per preparare questa torta di mele, potete usare le mele che avete in casa, (mia sorella Erica mi regala sempre le sue buonissime mele raccolte dal suo frutteto) altrimenti acquistate quelle che più vi piacciono, a patto che siano profumate e succose.

Di solito, tra le mele in commercio, quelle più usate per questo genere di dolce sono: le Golden, con la buccia sottile giallo intenso, e la polpa dolce, succosa e profumata di colore giallo oro; le Fuji dalla buccia rosso chiaro allo scuro su fondo giallo verde, con polpa croccante e succosa e dal sapore dolce, acidulo e aromatico; la Royal Gala, ha buccia bicolore, rossa e gialla, dimensioni medie, una polpa fine, croccante e succosa dal sapore dolce.

Delizia al cioccolato senza glutine

Delizia al cioccolato senza glutine

Ecco una nuova ricetta di dolce che mi ha passato mia sorella. Grazie Erica non vedo l’ora di assagiarla! Sei bravissima!!!!

Ingredienti:

3 uova
150gr di zucchero
100gr di farina di riso
100gr di burro fuso
100gr di cioccolato fondente

Per la crema
200ml di panna da montare
200gr di cioccolato fondente

Montare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere poi la farina, il burro fuso il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria. Alla fine unire le chiare montate a neve. Versare il tutto nella tortiera che va ben imburrata e infarinata. Fare cuocere per 20′ a 180 gradi. Lasciare raffreddare bene.
Girare la torta sul vassoio da portata (che deve andare in frigo) versare la crema ottenuta sciogliendo a bagnomaria il cioccolato con la panna. Deve restare in frigo almeno 4 ore. Può essere fatta anche il giorno prima.

Nuovi Mix della Nutrifree

19 gennaio 2014

Nuovi Mix della Nutrifree

Mi è appena arrivato un pacco dalla Nutrifree e all’interno ho torvato 3 nuovi Mix da testare.

Mix per Pane Fibra+  Un preparato per pane ricco di fibre
Mix per Pizza Un preparato specifico per pizze

Mix Yo Un preparato per torte allo yogurt

Mi metto subito all’opera! Non vedo l’ora di provare questi nuovi mix. 🙂

Torta Yogurt

Torta Yogurt

Un’altra fantastica e deliziosa torta di mia sorella. Grazie Erica, adoro pubblicare le tue ricette!

Provatela e fatemi sapere.

Base
80 gr burro
30 gr zucchero
1 tuorlo d’uovo
130 gr farina mix per dolci
Pizzico di sale

Lasciatela raffreddare in frigorifero per 2 ore, stendetela (tortiera tonda diametro 22)
180 gradi 20′

700gr yogurt bianco
4 cucchiai di zucchero
1/2 bicchiere di latte
4 fogli colla di pesce
Marmellata

Immergete la colla di pesce in un recipiente d’acqua fredda, appena si e’ ammorbidita strizzatela e mettetela in un tegame con il latte, fatela sciogliere a fuoco basso. Quando si e’ raffreddato il latte aggiungetelo allo yogurt.
Versate il tutto nella tortiera e lasciatelo riposare per qualche ora nel frigorifero, in ultimo guarnite con la marmellata.